Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
sab 19 agosto 2017
LINEA DIRETTA | RISTORAZIONE

Aceto di mele, benessere antico e nuovo

Sarà per via del suo retrogusto dolce, che lo differenzia da quello classico di vino o dall’aceto balsamico, ma anche per le innumerevoli virtù benefiche, l’aceto di mele sta conquistando un numero crescente di consumatori e ristoratori
 
Ormai presente in modo stabile anche sugli scaffali della grande distribuzione, l’aceto di mele sta conquistando l’apprezzamento di un numero sempre più elevato di consumatori e di ristoratori. Sarà per via del suo retrogusto dolce, che lo differenzia da quello classico di vino o dall’aceto balsamico, ma anche per le innumerevoli virtù benefiche, curative e cosmetiche, forse non del tutto note al grande pubblico.
L’aceto di mele si ottiene dal sidro, a sua volta ricavato dalla fermentazione del succo di mele ben mature e sane, appositamente coltivate e generalmente di varia qualità.
Lo zucchero del sidro viene ripartito per batteri e lieviti, prima in alcol e poi in aceto. Si presenta di colore dorato o mielato, a volte un po’ torbido nella versione non filtrata e non pastorizzata, segno di maggiore vitalità del prodotto.
L’aceto di mele ha poi proprietà disintossicanti in generale e in particolare sull’intestino e sul sangue, e combatte efficacemente le infezioni di varia natura.
Impiegato esternamente purifica la pelle e mantiene i capelli brillanti e in buona salute contrastando l’eccesso di sebo, la formazione di forfora e il prurito del cuoio capelluto. Sciacquando o spazzolando i denti con aceto di mele si sbiancano e si previene la formazione del tartaro, ma è un’operazione da non fare frequentemente per non rovinare lo smalto.
Èdunque un cosmetico naturale ed efficace, ingrediente basilare per la preparazione di creme e lozioni.
Non va dimenticato il suo utilizzo anche in veterinaria: ai nostri amici cani e gatti possiamo metterne qualche goccia nel cibo per rafforzare le ossa e rendere il pelo bello lucido.
Un altro utilizzo meno nobile ma pratico è come detergente per la casa dall’alto potere sgrassante, indicato per vetri, pavimenti e superfici dure. Basta diluire due bicchieri d’acqua e uno di aceto in un contenitore spray.

IN CUCINA
E IN TAVOLA

Superbo condimento per verdure crude e cotte, l’aceto di mele fa lievitare meglio gli impasti per le torte aggiungendone un cucchiaino; usato al posto dell’aceto di vino si possono preparare sottaceti e altre conserve più delicati e molto digeribili.
È ottimo nelle salse (maionese, ketchup etc.), per insaporire minestre e zuppe, eccellente soprattutto su quella di cipolle, per marinare carni e pesci, per valorizzare frittate e piatti a base di molluschi e crostacei.
Diluito in acqua fresca si trasforma in una bevanda molto dissetante, magari con l’aggiunta di un po’ di miele.

Le ricette

CONSERVA DI UOVA

Portare quasi a bollore alcune uova, spegnere, coprire e lasciare riposare venti minuti. Versare le uova in acqua fredda, sgusciarle delicatamente e farle scivolare in vaso. Coprirle totalmente con aceto di mele. Possono essere utilizzate già il giorno successivo ma si conservano anche per mesi.
Con il loro sapore stuzzicante e assai gradevole sono adatte per antipasti, tartine, con verdure.

MAIONESE SENZA UOVA

Ingredienti:
due cucchiai di senape dolce, olio extravergine di oliva, aceto di mele, sale integrale

Sbattere con una forchetta la senape con un po’ di aceto di mele, aggiungere lentamente l’olio fino a formare un’emulsione simile alla maionese. Se troppo fluida, aggiungere aceto. Il sale va in rapporto al tipo di senape usato.

FRITTATA RUSTICA

Ingredienti:
6 uova, 3 o 4 cipolle medie, uno spicchio d’aglio, un cucchiaio d’olio, un cucchiaio di aceto di mele, sale, pepe, un po’ di timo

Soffriggere le cipolle affettate sottili in olio senza farle imbiondire, quando sono morbide aggiungere l’aglio, le uova sbattute con l’aceto, sale, pepe e timo. Senza mescolare, coprire e cuocere a fuoco lento. Ogni tanto alzare il coperchio perché non si gonfi troppo. Se occorre, girare la frittata verso fine cottura.

AGRETTO DI CAVOLFIORE

Ingredienti:
un cavolfiore, 2 dl di acqua, 2 dl di aceto di mele

Mondare e lavare con cura il cavolfiore, ridurlo in rosette e cuocerlo con acqua e aceto di mele. Scolare un po’ croccante e quando è freddo porlo in frigorifero per mezz’ora. Condire con sale, pepe, aceto di mele, prezzemolo ed erba cipollina.

INSALATA DI PATATE

Ingredienti:
un kg di patate, 2 cucchiai di olio extravergine, un cucchiaio di aceto di mele, sale marino integrale, abbondante prezzemolo tritato, un paio di spicchi d’aglio


Lessare al dente le patate con la buccia. Pelarle, tagliarle a fette e condirle subito con gli altri ingredienti.

Responsabile: Maria Teresa Frisa - EuropaNews Linea Diretta
Tutti i diritti riservati.
È vietato prelevare e riprodurre immagini e testi.
È permesso riprendere brevi citazioni, a condizione che sia indicata la fonte.


Linea diretta

Altri articoli
RISTORAZIONE | Confraternite enogastronomiche
La Confraternita della Nocciola