Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
lun 21 maggio 2018
LINEA DIRETTA | RISTORAZIONE

Il Castellaccio trionfo di sapori

Pesce freschissimo preparato con maestria e carne di pregiata razza Chianina sono i due pilastri dell’articolata proposta del locale umbro, che spazia dalle specialità di mare ai più gustosi piatti della tradizione
 
Esattamente a metà strada tra Firenze e Roma, Perugia fu fondata dagli Etruschi e si sviluppò nei secoli seguenti con i Romani e poi in epoca medievale, moltiplicando sui suoi crinali conventi, campanili, basiliche, oratori e palazzi gentilizi.
La vista, dall’alto dei campanili, spazia tutto intorno fino al Parco di monte Cucco e al monte Subasio, che troneggia alle spalle di Assisi.
Imboccando la strada Eugubina, che parte dalla E45 a fondo valle, si sale il crinale della collina di fronte alla città, per addentrarsi tra i paesaggi dell’Appennino umbro. Proprio su questa strada, negli anni Ottanta, la famiglia Federiconi decise di dare vita al suo sogno. Claudio Federiconi, titolare insieme al fratello Davide dell’Albergo Ristorante Il Castellaccio di Piccione, paesino di 700 abitanti a una quindicina di chilometri dal capoluogo, ha dedicato la sua vita alla ristorazione.
Oggi la proprietà include il ristorante, la sala banchetti, l’albergo completamente rinnovato, dotato di piscina per il relax nelle calde giornate estive. Accanto alla piscina, una zona idromassaggio e una piccola cascata, per rendere ancora più piacevoli i bagni rinfrescanti degli ospiti. Inoltre, un bar completamente attrezzato offre la possibilità di organizzare aperitivi estivi e feste private sotto le stelle.
Dalla terrazza panoramica sopra il ristorante si può ammirare un panorama a 360° che abbraccia tutta la media Val Tiberina, i campanili delle chiese di San Pietro e San Costanzo di Perugia, il monte Subasio dietro Assisi e la rocca di Spoleto.
Insomma, ci sono tantissimi motivi per andare al Castellaccio e fermarsi qualche giorno ospiti dell’albergo. Ma il motivo principale è la cucina, un concentrato di sapori di mare con golose incursioni nella gastronomia umbra della tradizione.

ANTIPASTI FANTASIA
E NORCINERIA

Ma sfogliamo con ordine il menù: tra gli antipasti troviamo Fantasia, un mix di sei tipi di pesce che rappresenta la proposta tradizionale del Castellaccio: insalata di mare con pomodorini e rucola, piatto di crudo con carpaccio, ostriche, scampetti e gamberi rosa, marinato di cozze e vongole.
Se si prediligono invece i sapori di terra, si può optare per la Norcineria affettata a mano (prosciutto, salame, capocollo, coppa di testa accompagnati da sottoli, crostini e pecorino) o Bocconcini di chianina fritti con salsa piccante e delle ottime olive ascolane “destrutturate” e ricomposte, ovvero polpettine croccantissime in cui il macinato si mescola alle olive tritate e ad altri odori.
Passando ai primi piatti, si potranno gustare ottimi spaghetti alle vongole veraci, taglierini allo scoglio, risotto alla pescatora, rigatoni all’astice...
Un piatto che riscuote molto successo è la calamarata, con pomodorini e scoglio (canocchie, gamberi rosa, vongole, arselle, calamari), ma anche le penne con calamari e carciofi freschi o il risotto con crema di scampi (un sugo in cui, agli scampi saltati in padella si aggiunge cognac, panna e succo di limone).
Se la preferenza va invece ai primi “di terra”, la scelta spazia tra gnocchi al tartufo nero di Norcia, tagliatelle fatte in casa al ragù bianco, ravioli pomodoro e provola, tagliatelle ai porcini o al ragù d’oca o una buona zuppa di farro.
Tra i secondi di pesce, la cucina propone la classica frittura e grigliata mista, gli scampi arrosto, i calamari alla griglia o alla brace, il pesce al forno o al sale, l’astice bollito con diverse salse di accompagnamento.
E, per chi preferisce la carne, la tagliata, gli arrosti, la carne alla brace, i ripieni (pollo per esempio, ripieno di porcini), il lombetto di maiale al forno.
Il capitolo dolci non è da meno, come qualità e scelta. Una leggerissima millefoglie caramellata con crema chantilly, il bacio al cioccolato, omaggio al celebre cioccolatino di Perugia, la crème brulée casalinga, oltre alle crostate e alle frolle da accompagnare al caffé.

Albergo Ristorante Il Castellaccio
Str. Eugubina, 345 - 06134 Piccione (Pg)
Tel. 075 603104
www.albergoilcastellaccio.it
email: info@albergoilcastellaccio.it




Responsabile: Maria Teresa Frisa - EuropaNews Linea Diretta
Tutti i diritti riservati.
È vietato prelevare e riprodurre immagini e testi.
È permesso riprendere brevi citazioni, a condizione che sia indicata la fonte.


Linea diretta

Altri articoli
RISTORAZIONE | Confraternite enogastronomiche
L’Accademia della Castagna Bianca