Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
lun 21 maggio 2018
LINEA DIRETTA | SPECIALI

L’innovazione nel negozio alimentare

Specializzazione e competenza sono le armi vincenti per affrontare un mercato sempre più complesso
 
In un mercato ad alta competitività e complessità è sempre più difficile per i negozi alimentari delineare strategie vincenti.
Nel dettaglio indipendente e di vicinato abbiamo visto in questi tempi un rifiorire di idee innovative con una decisa focalizzazione sulla qualità dei prodotti, dei servizi, della cura del cliente.
La sfida alla crisi, da parte di questo canale distributivo ancora tanto apprezzato, è stata vincente per chi ha avuto capacità di diversificazione dalla concorrenza creando format originali o riposizionando il vecchio negozio adattandolo alle attuali domande, con passione “ragionata”, in grado di emozionare, dare stimoli, ascolto e consigli a nuove e a già fidelizzate leve di consumatori.
Ecco due esempi di queste riuscite sperimentazioni riportate nel volume Il negozio alimentare, della collana Le Bussole, edito da Fida-Confcommercio.

IL PUNTO DI FORZA
È L’ASSORTIMENTO

Negli ultimi anni si è intensificata l’offerta di negozi specializzati in prodotti tipici molti dei quali basati sui freschi, un’attività di non facile gestione. La scelta dei fornitori, la logistica e la capacità di prevedere le vendite per garantire la massima freschezza sono fattori strategici da affrontare con competenza, pena l’uscita dal mercato.
Accattatavillo è un negozio di 110 mq specializzato in prodotti tipici campani che ha aperto a Brescia nel 2003. L’insegna, il cui curioso nome riprende un’esclamazione di Sofia Loren in un celebre film, rappresenta un interessante caso di successo, nonostante l’ubicazione poco attrattiva in una zona non centrale della città. La crescita è avvenuta nel tempo grazie al passaparola positivo tra i clienti e nonostante il proliferare di numerosi “cloni” o simili che per la maggior parte hanno dovuto chiudere.
Il suo punto di forza è l’assortimento che, per i freschi, viene fatto arrivare ogni martedì e venerdì da fornitori di fiducia, garantendo quindi un’elevata qualità. I prezzi sono competitivi, circa il 15% in meno rispetto alla media locale.
I titolari sono molto attenti alla selezione dei fornitori con i quali intrattengono rapporti diretti per un controllo costante nel tempo della qualità.
Il negozio conta 300 referenze, di cui l’85% di origine campana (mozzarella di bufala, pane cotto a legna, salsiccia a punta di coltello) e il resto di provenienza pugliese (burrata, taralli ecc.) e calabrese (principalmente salumi). La clientela è in grande maggioranza meridionale, che ritrova nel locale livelli di qualità e freschezza non riscontrabili altrove, ed essendo molto fidelizzata, una buona parte dei prodotti viene venduta su ordinazione, facilitando il processo di riordini.
L’atmosfera è familiare, gioviale e serena e il negozio è diventato un riferimento per i clienti, per incontrarsi e ritrovare le tradizioni e i sapori del Sud. Il punto di vendita, aperto 4 giorni a settimana (chiuso lunedì, giovedì), raggiunge l’80% del fatturato nelle due giornate di rifornimento dei freschi.

L’ATTRAZIONE
DELLO SFUSO

L’acquisto di prodotti sfusi, liberi da confezioni e imballaggi, è una pratica che sta conquistando un numero sempre più elevato di consumatori. Le ragioni stanno nella volontà di ridurre i rifiuti quotidiani, in una accresciuta sensibilità ai temi ecosostenibili ma anche per abbattere i costi dello scontrino e ridurre gli sprechi.
Negozio Leggero è un format lanciato a Torino nel 2009 dall’ente Ecologos, composto da giovani ricercatori e specializzato in tematiche ambientali. Il successo ottenuto ha dato il via all’apertura di altri 9 punti di vendita in franchising, la cui superficie media è di 70 mq.
L’assortimento è composto da circa 250 prodotti di alta qualità che spaziano dal biologico, al locale,fino al tradizionale. Il caffè, in diverse tipologie, di produzione sia biologica sia equo-solidale, è venduto in grani e macinato al momento; si trovano poi caramelle artigianali, prodotti per la prima colazione come latte crudo e cereali, farine per vari utilizzi provenienti da mulini locali selezionati con cura.
È possibile scegliere tra molte varietà di frutta disidratata, legumi e cereali oppure pasta e riso da agricoltura biologica certificata. Ancora, in assortimento, prodotti di pasticceria, diversi tipi di sale, spezie e aromi, tè e tisane, uova freschissime da galline allevate a terra e vini spillati da botti. Sono distribuiti da erogatori detersivi, prodotti per l’igiene personale e saponi. Valori di sostenibilità ambientale sono espressi anche da pannolini lavabili in cotone naturale, cosmetici e accessori ecologici.
Il taglio dei prezzi rispetto ai prodotti confezionati può risultare molto sensibile, soprattutto per alcune categorie di micro consumi dove il confezionato può costare più del doppio dello sfuso.
Tutti i prodotti sono esposti a vista, i materiali e i colori sono in toni caldi (come arancio e legno) che contribuiscono a rafforzare la comunicazione dei valori dell’insegna. Negozio leggero organizza periodicamente corsi, per esempio di eco-cosmesi, lezioni sulla preparazione del pane, attività pratiche sull’uso e la preparazione di detergenti, con l’obiettivo di fidelizzare e sensibilizzare i clienti alle diverse tematiche. In alcuni punti di vendita è stato attivato un servizio di consegne a domicilio in bicicletta.



Responsabile: Maria Teresa Frisa - Linea Diretta
Tutti i diritti riservati.
È vietato prelevare e riprodurre immagini e testi.
È permesso riprendere brevi citazioni, a condizione che sia indicata la fonte.


Linea diretta

Altri articoli
RISTORAZIONE | confraternite enogastronomiche
L’Accademia degli Antichi Sapori
RISTORAZIONE | Confraternite enogastronomiche
La Confraternita della Nocciola